Istituto Luce-Cinecittà ha presentato la terza edizione di Animazioni d’autore, la rassegna sul film di animazione che scandisce le giornate delle festività natalizie dal 26 dicembre al 6 gennaio.

Dedicata a tutto il pubblico di Cinecittà si Mostra, l’edizione 2019/2020 ha presentato undici titoli selezionati tra le eccellenze dell’animazione nazionale ed internazionale con proposte diversificate, adatte ai bambini ma anche al pubblico adulto. Tra gli obiettivi del progetto vi è quello di sottolineare l’universalità del linguaggio dell’animazione spesso accostato automaticamente all’infanzia ma in realtà in grado di affrontare attraverso le sue potenzialità espressive, tecniche comunicative, temi, storie e narrazioni complesse e profonde.

La rassegna è iniziata con La famosa invasione degli orsi in Sicilia con la regia e l’animazione del grande Lorenzo Mattotti, basato sul racconto omonimo dello scrittore Dino Buzzati, un titolo presentato in prima mondiale al Festival di Cannes 2019 nella sezione Un Certain Regard.
Tra i Paesi  presentati anche la Cina con Big Fish & Begonia e Israele con Valzer con Bashir.

Sono seguiti altri importanti titoli come Azur e Asmar di Michel Ocelot, che narra un’amicizia e l’accettazione delle diversità; Allegro non troppo di Bruno Bozzetto, in cui sequenze girate dal vero si alternano a personaggi animati per dare forma a un universo musicale dichiaratamente ispirato a Fantasia di Walt Disney. Non è mancata l’animazione a “passo uno” con Fantastic Mr Fox, il primo film in stop motion di Wes Anderson.

Tra i film di questa edizione anche La città incantata di Hayao Miyazaki, Premio Oscar come Miglior film d’animazione nel 2003; Mià e il Migù di Jacques-Rémy Girerd, lungometraggio premiato EFA European Film Awards, l’Oscar del cinema europeo, come miglior film d’animazione nel 2009 e La Tartaruga rossa di Michael Dudok de Wit; premiato speciale nella sezione Un Certain Regard nel 2016 e candidato al Premio Oscar nel 2017.

Animazioni d’autore quest’anno ha omaggiato anche il grande regista Jacques Tati attraverso il film L’illusionista, poetico lungometraggio di Sylvain Chomet, nato dalla sceneggiatura inedita di Tati; e lo scrittore Gianni Rodari di cui nel 2020 ricorre il centenario della nascita, con la proiezione di Cipollino, film russo del 1961 tratto dal racconto del grande autore italiano.

La rassegna Animazioni d’autore è parte della proposta didattica che il Dipartimento educativo di Cinecittà si Mostra cura dal 2015 con appuntamenti mensili dedicati al cinema d’animazione di registi italiani e internazionali.

La Sala Fellini ospita le proiezioni dei film cui poi fanno seguito i laboratori dedicati ai ragazzi in cui sperimentare linguaggi, tematiche e tecniche utilizzate nelle pellicole. I laboratori si tengono all’interno del Cinebimbicittà, lo spazio laboratoriale dove i più giovani possono esprimere la propria creatività.

Animazioni d’autore è un progetto a cura di Barbara Goretti e Serena Giulia Della Porta, in collaborazione con “Senza titolo” Progetti aperti alla Cultura.

Share This
0
    0
    Il tuo carrello
    X