É di 153.617,75 euro il risultato della donazione di Cinecittà SpA all’organizzazione internazionale indipendente Save the Children per sostenere e proteggere le bambine e i bambini  vittime della guerra in Ucraina, corrispondente alla metà degli incassi maturati dal 24 febbraio al 31 maggio da Cinecittà si Mostra e MIAC – Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema.

Il ricavato, spiega l’organizzazione che nella sua newsletter ringrazia Cinecittà SpA per il contributo, “consentirà di assicurare a 1.003 famiglie sfollate con bambini provviste di cibo nutriente e acqua per un mese; garantire a 51 famiglie sfollate con bambini un rifugio temporaneo e assicurare loro provviste di cibo e acqua per un mese e coprire i costi delle attrezzature mediche indispensabili e del carburante per i generatori elettrici per un mese in 30 centri sanitari”.

“Dall’inizio dell’escalation del 24 febbraio – spiega Save the Children – le persone in fuga dal conflitto in Ucraina arrivate in Italia sono oltre 127.000, di cui oltre 41.000 minori. Dall’inizio di marzo siamo attivi anche in Italia, con un intervento multisettoriale, grazie al quale in 100 giorni abbiamo già supportato 5.790 profughi ucraini giunti in Italia, di cui 3.020 minori”.

Share This
0
    0
    Il tuo carrello
    X